unScientific Board

Partner

« Relazioni. abstract e sintesi | Principale | Continuità dei parchi (aperti) »

giugno 07, 2004

Commenti

annalisa buffardi

...e naturalmente grazie a Giuseppe...che ha manifestato sin dall’inizio un forte entusiasmo verso questo convegno. Come Giuseppe anche io ho vissuto con molta tensione la giornata di Culture Digitali, poiché dopo averci lavorato “nell’ombra” per tanto tempo, alla luce del sole ancora tante cose dovevano essere curate affinché tutto andasse bene. E allora...grazie a Alberto Abruzzese, Beppe Caravita, Stefano Cristante, Luca De Biase, Jacopo de Michelis, Derrick de Kerckhove, Joi Ito, Loic Le Meur, Antonio Sofi, Paolo Valdemarin, Alessandro Zaccuri, che con la loro presenza, disponibilità e soprattutto, con la loro esperienza e con il loro contributo scientifico hanno consentito di realizzare questa splendida giornata di riflessione e di confronto. Con alcuni di loro non ho avuto la possibilità di dialogare e di interagire come avrei voluto, ma sono sicura, o per lo meno lo spero, che ci saranno prossime occasioni di confronto e di collaborazione. Ancora, grazie a Riccardo Miscioscia e Sergio Parlato, che hanno ripreso e trasmesso il convegno in webconference. Grazie anche a Dario De Notaris che pure ha contribuito alla gestione di alcuni aspetti organizzativi.
Con tutti loro, con Annarita e con Rosanna, con Evelina, Roberta, Tommaso (che oltre ad essere stato il primo solitario ad arrivare al convegno, è andato via con una brutta allergia…forse al convegno?...no certamente...ai pollini del giardino del chiostro, ovviamente) e, naturalmente con Giuseppe, organizzare Culture Digitali è stata un’ esperienza ricca di stimoli e di interesse.
Sì, qualcuno già pensa a Culture Digitali 2.0...e anche tra di noi già ne stiamo parlando, per dirci che non è il caso di bissare...chissà chi di noi lo pensa seriamente...in fondo siamo tutti un po’ folli...

Rosanna

Giuseppe, spesso le amicizie più solide nascono dal conflitto, soprattutto se questo riesce a stabilire una base di rispetto e di tolleranza per la pluralità delle visioni, da cui - credo - non abbiamo che da guadagnarci. Tutti.

Molte incomprensioni sono imputabili al mezzo, alla sua capacità di intensificare la realtà amplificando i toni ed esasperando le reazioni.
Sono certa che - fuor di rete e fuor di retorica - entrambi siamo in grado di guardarci - ora - per le idee, i vizi e le virtù di cui siamo portatori, per i contesti ed i mondi che intendiamo rappresentare. Senza estremismi.

Sento quindi il bisogno - ufficiale ma non formale - di ringraziarti per l'acutezza e l'intelligenza dei tuoi articoli e dei tuoi post, come per la funzione di stimolo (insostituibile e preziosa) che hai svolto nel proporci il convegno. Così come per le modalità con cui hai gestito l'operazione blogosphere.it
Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato - in qualunque modo. In particolare Annalisa per la pazienza con la quale ha sopportato ed attutito i malumori preconferenza. A rivederci a Roma

evelina

culture digitali 1.0 (voglio chiamarlo così, scaramanticamente in attesa del secondo) è stata un'esperienza bellissima che mi ha insegnato le virtù del confronto e del dialogo, e mi ha ricordato quento la Cultura, digitale e non,porti sempre alla comprensione. in particolare,per me ha significato intessere rapporti preziosi con annalisa e con le Prof.(criscitiello e De Rosa), con tommaso e con roberta, con giuseppe, francesca e tutti gli altri. resteranno indimenticabili un pomeriggio di pioggia a imbustare cartelline, una certa mailing list a dir poco stimolante, una cena imbastita in fretta "per lavoro" e divenuta invece divertimento puro, e soprattutto il d-day, una mattina aspettata a lungo, con la giusta luce, i vestiti buoni e una gran voglia di ascoltare e imparare. voglia esaudita e soddisfatta, perchè di spunti e insegnamenti, gfrazie al prezioso lavoro dei relatori, ne abbiamo avuti davvero tanti.
grazie a tutti coloro che vi hanno partecipato, on line e off line, con la sincera speranza di rimetterci al lavoro presto per una seconda edizione.

Tommaso Ederoclite

:) grazie al convegno ho scoperto che la polvere è tra le mie allergie...forse il prossimo lo seguo online...così evito macchie e antistaminici...in bocca al lupo

I commenti per questa nota sono chiusi.

unAcademy